Segnalazione Certificata di Inizio Attività

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA).
Informazioni su modalità, termini, costi, modulistica richiesta.

Descrizione del procedimento

Le tipologie obbligatorie di interventi subordinati a SCIA sono elencate all'art.135 della L.R.n.15 del 65 del 10/11/2014 e comprendono tutti gli interventi che, per esclusione, non sono assoggettati a permesso di costruire, o non sono considerati attività libera.

Modalità di presentazione

La pratica in oggetto, compilata sull'apposita modulistica scaricabile dalla presente pagina tematica può essere inoltrata:

  • 1) mediante posta elettronica certificata (PEC) allegando la documentazione in formato PDF/A (o altri formati ammessi) e firma digitale;
  • 2) presso l'ufficio Protocollo del Comune;
  • 3)mediante posta ordinaria all'indirizzo Comune di Abetone, Via Pescinone 15, 51021 Abetone (PT).

Per un'efficace applicazione dell'invio in forma digitale e per consentire la piena lettura degli elaborati grafici è necessario seguire Il formato di rappresentazione in padf/a, e per agevolare l’apertura e la visualizzazione del file di disegno sullo schermo, dovrà essere in formato UNI A3; Elaborati che superino i limiti del formato A3 sono ammessi nel caso in cui la rappresentazione d'inquadramento generale dell'area di intervento ecceda tale formato oppure per i disegni relativi a grandi edifici o progetti complessi. In tali particolari fattispecie il formato massimo non dovrà comunque superare l’UNI A0. In tal caso si richiede la presentazione anche di copia cartacea.

 

Costi

Diritti di segreteria pari ad € 70,00

link ai metodi di pagamento

Modulistica

Così come previsto dall'Accordo, la Regione Toscana ha provveduto con Delibera della Giunta regionale n.646 del 19 giugno 2017, ad adeguare nei termini i moduli unici nazionali alle specifiche normative regionali di settore.

Le versioni PDF/A editabili dei nuovi modelli unici regionali in materia edilizia saranno resi disponibili solo a seguito di approvazione dei moduli unici regionali definitivi cui si provvederà con successiva deliberazione della Giunta regionale, dopo l'entrata in vigore delle modifiche alla l.r. 65/2014.

torna all'inizio del contenuto