Prodotti tipici e gastronomia

Il primo alimento delle popolazioni della nostra montagna sino agli anni '50 è stata la farina di castagne.
Sulla montagna pistoiese ed in particolare nei nostri paesi parlare di necci, di castagnaccio, di polenta dolce, di manufatoli (o menni), di frittelle è cosa di tutti i giorni.
Non c'è bisogno di dilungarsi a spiegare come si preparano questi cibi, che una volta erano l'alimento base per le nostre popolazioni e che ora sono divenuti dei prelibati piatti particolari per i quali i turisti si spostano dalle città per venirli a gustare: farina dolce mescolata con acqua, un poco di olio, sale e quindi cotta a seconda della pietanza che si vuole ottenere.
Proprio per valorizzare questo prodotto naturale così importante anche dal punto di vista storico e culturale, il Comune di Cutigliano ha aderito con deliberazione del Consiglio Comunale al Comitato per la richiesta del riconoscimento di indicazione geografica protetta per la "Farina di Castagne della Montagna Pistoiese".
Dall' anno 2002 è stata istituita la "Rassegna della Castanicoltura" che si tiene l'ultimo fine settimana di ottobre. Questa manifestazione comprende conferenze sul tema della castagna, un premio di pittura, visite guidate ai metati funzionanti sul territorio comunale, degustazione di castagne e prodotti preparati con la farina di castagne.
Sulla nostra montagna, da giugno a luglio e da settembre a ottobre, si possono trovare pregiati funghi che, preparati in vari modi, portano sulle tavole gustose e ormai rinomate pietanze. Il momento più importante per il fungo nel nostro Comune si ha ormai da diversi anni con la "Rassegna Micologica della Montagna Pistoiese", manifestazione che si tiene a Cutigliano il primo fine settimana del mese di ottobre e che comprende incontri, itinerari gastronomici con degustazioni di piatti a base di funghi lungo le vie del paese (dagli antipasti fino al gelato di funghi), esposizioni e vendita di funghi per le vie dell'antico borgo di Cutigliano.
Tra i frutti di bosco, oltre alla fragola ed al lampone, è assai noto il mirtillo che può essere gustato anche sotto forma di marmellata o sciroppo.
In qualsiasi ristorante, trattoria ed agriturismo si possono assaggiare i prodotti caseari delle nostre aziende ed in particolare il pecorino a latte crudo, per il quale è stato istituito il marchio ed il presidio del pecorino a latte crudo della montagna pistoiese.
Anche per i prodotti caseari da diversi anni si tiene a Cutigliano nel mese di aprile, la "Rassegna dei prodotti della Pastorizia Pistoiese", con conferenze e degustazione di prodotti della pastorizia con un itinerario storico ed enogastronomico per le vie del centro.

© 2017 Sito web Realizzato da Studio K s.r.l. - Tutti i diritti riservati.